Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

Biografia - raffaele lepore

Vai ai contenuti

Menu principale:

Biografia

Biografia
una foto dal piccolo teatro di foggia

Raffaele Lepore inizia per hobby a coltivare la passione per la poesia in vernacolo foggiano, rifacendosi ai fatti della vita quotidiana ed ai personaggi reali che vivevano nelle botteghe, nelle piazzette e nei vicoli di Foggia, ai ricordi, alle vicende della sua famiglia che raccontate con verecondia e senza mai scendere nella volgarità, rappresentano una finestra aperta su una realtà intessuta di volti, oggetti e luoghi della memoria.
Tra le varie interviste rilasciate dal Poeta ricordiamo alcune citazioni:”Poetare per me è ricordare Foggia che fu”.La poesia per lui era ricordare quadretti pittoreschi del costume e delle tradizioni popolari, ricordando e portando alla luce vocaboli perduti dall’uso.
Di tutto questo parlano le raccolte di poesie racchiuse in tre volumi:
Quann’ére uaglione  (1967)
Carosello foggiano   (1970)
‘I timbe so cagnàte   (1980)
Vincitore di diversi premi letterari a carattere nazionale ed internazionale, diverse poesie sono contenute nell’Antologia di poesia dialettale italiana e nell’Antologia dell’Accademia Toscana.
Autore di undici commedie “Pèttele e capetone” (in collaborazione con Mario Ricci); “Fogge, aire e ogge”; “U spusalizije”; “Aveva ji accussì”; “E mo’ avaste”; “Servizio di leva”; “Signori si nasce”; “Ospitiamo la zia”; “La sua voce”; “Dumèneche a Seponde”; “Ottant’anni dopo”( dieci in vernacolo foggiano ed una in lingua), ad eccezione di “Fogge, aire e ogge” e “U spusalizije” rappresentate anche a Torino nel 1975 le altre sono state più volte replicate nei vari teatri di Foggia e provincia.
Ha fornito i testi per diverse canzoni musicate dai maestri Amatruda, Labbozzetta e Garofalo.
Due di esse: “Primavera foggiana” e “’a uagliona beat” hanno partecipato alla finalissima del “Cantafolk Italia” di Torino nel 1976.
Riconoscimenti e premi vanno anche alla sua attività pittorica a cui si dedica con lo stesso impegno.
Ha diretto fino al decesso la compagnia teatrale“ Gli Arpani in commedia” curando personalmente la regia degli spettacoli, attualmente ricopriva la carica di Vice Presidente del “Teatro Club Foggia”.
Raffaele Lepore nasce a Foggia il 10 settembre 1923 e scompare il 28 settembre 1989. Ancora oggi le sue poesie e le sue commedie vengono riproposte nei vari teatri e scuole da compagnie teatrali alle quali vanno i ringraziamenti delle figlie perché il lavoro di Raffaele Lepore rimane nel tempo e nella cultura dei cittadini foggiani ed un ringraziamento va anche alla Città di Foggia che ha voluto ricordarlo dedicandogli una strada.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu